cataratta congenita

La cataratta non è un problema esclusivo dell'età adulta, poiché esistono casi isolati in cui la persona nasce con opacità del cristallino. A seconda del grado della lesione e se si verifica in uno o entrambi gli occhi, il si può operare la cataratta congenita oppure potrebbero non richiedere alcun tipo di trattamento.

In ogni caso, è fondamentale che il neonato sia visto da a oculista pediatrico per lui valutare le dimensioni della cataratta e decidere il modo migliore per trattarla.

cataratta congenita

La cataratta non è un problema esclusivo dell'età adulta, poiché esistono casi isolati in cui la persona nasce con opacità del cristallino. A seconda del grado della lesione e se si verifica in uno o entrambi gli occhi, il si può operare la cataratta congenita oppure potrebbero non richiedere alcun tipo di trattamento.

In ogni caso, è fondamentale che il neonato sia visto da a oculista pediatrico per lui valutare le dimensioni della cataratta e decidere il modo migliore per trattarla.

Cosa sono le cataratte congenite?

Parliamo di cataratta congenita quando un bambino nasce con opacità nell'obiettivo, che ti impedisce di vedere correttamente. A seconda delle dimensioni della cataratta, se centrale o totale, la vista può essere più o meno compromessa.

cataratta congenita può essere unilaterale o bilaterale, cioè possono verificarsi in uno o entrambi gli occhi. Di solito, questa malattia degli occhi è ereditaria, sebbene ci siano altri fattori che possono causarla. La valutazione oftalmologica è fondamentale per determinare la causa di questa condizione, il grado di lesione e il trattamento ideale per correggere nel tempo il difetto visivo.

Cause di cataratta congenita

Questa condizione è rara e nella maggior parte dei casi la sua causa è sconosciuta. Tuttavia, nel tempo sono stati identificati alcuni fattori che aumentano il rischio che un bambino nasca con la cataratta, i più comuni sono:

  • Storia familiare di cataratta congenita.
  • La madre è stata infettata dalla rosolia durante la gravidanza.
  • Infezioni intrauterine durante il periodo di gestazione.
  • Malattie metaboliche e renali.
  • Sindromi cromosomiche come la sindrome di Down.
  • Scarsa alimentazione materna.
  • Esposizione del feto alle radiazioni durante il primo trimestre di gravidanza.
  • Malattie sessualmente trasmissibili come la sifilide.
  • Consumo di corticosteroidi durante la gravidanza.
  • Carenza di acido folico nella madre.
cataratta congenita

Sintomi di cataratta congenita

La cataratta congenita spesso si manifesta in modo molto diverso dalla cataratta che si sviluppa in età avanzata. Di solito il sintomo più evidente è un'opacità grigia o bianca nella pupilla, che normalmente dovrebbe essere nera. Altri sintomi di questa condizione sono:

  • In una fotografia la luminosità dell'occhio è assente o entrambi gli occhi sono diversi.
  • Il bambino fa movimenti oculari molto rapidi.
  • Se le cataratte sono bilaterali, il bambino viene osservato assente dall'ambiente circostante perché non mette a fuoco nessuno dei due occhi.
  • Riflesso biancastro negli occhi.
  • luce strabico.

Si può operare la cataratta congenita?

Dato il sospetto di una cataratta congenita, è fondamentale che il neonato venga valutato da un oculista per diagnosticare il grado della lesione. Quando la cataratta è molto piccola o interessa entrambi gli occhi, non sarà necessario operarla. Tuttavia, se la cataratta misura più di 2 millimetri e compromette notevolmente la vista, sarà necessaria una correzione chirurgica.

Quando la cataratta compromette l'asse visivo, è necessario eseguire un intervento chirurgico prima che il bambino compia 12 settimane di nato. Se la cataratta interessa entrambi gli occhi, l'intervento va effettuato prima nell'occhio più colpito e poi nell'altro. La presenza di strabismo o nistagmo sono anche indicativi di un intervento chirurgico.

La chirurgia della cataratta congenita è molto diversa dalla chirurgia negli adulti, poiché l'occhio è ancora in via di sviluppo. Anche questo intervento è diverso nella quasi totalità dei casi, poiché la tecnica da utilizzare dipenderà dal grado di opacità della lente. Pertanto, si può dire che si tratta di un intervento chirurgico personalizzato che dipenderà da quanto sia compromessa la vista, se vi sia o meno una patologia oculare associata e se la cataratta sia unilaterale o bilaterale.

Operazione di cataratta congenita

Di solito, il processo di chirurgia della cataratta congenita è il seguente: eseguire a leggera incisione nella cornea per fare una piccola apertura nella lente che permette di rimuovere la lesione. Poi intervento chirurgico, il neonato deve indossare a benda sull'occhio per 24 ore e quindi procedere al trattamento con colliri e farmaci speciali. Quando il bambino ha più di 6 mesi della vita un altro intervento sarà previsto per posizionare una lente intraoculare.

Quando la cataratta è unilaterale, è molto probabile che sarà necessario coprire l'occhio sano con un cerotto durante alcune ore della giornata per stimolare la vista e il movimento dell'occhio colpito e prevenire così quello che è noto come occhio pigro o ambliopia. Un occhio trattato per una cataratta congenita non avrà una visione del 100% perché non ha ricevuto il corretto sviluppo e stimolazione durante i primi giorni di vita. Tuttavia, l'operazione consente al bambino di condurre una vita normale.

En Área Oftalmológica Avanzada Siamo specialisti in chirurgia della cataratta a Barcellona, ​​​​anche al servizio di pazienti con cataratta congenita. Passa a trovarci e scopri se è determinante eseguire l'intervento chirurgico e qual è la tecnica più consigliata.

Riassunto
Si può operare la cataratta congenita?
Nome articolo
Si può operare la cataratta congenita?
Descrizione
La cataratta congenita si verifica nei bambini nati con un cristallino opacizzato. Il nostro oculista specialista spiega quando operare.
Autore
Nome dell'editor
Área Oftalmológica Avanzada
Il logo dell'Editor