trapianto endoteliale corneale

Il trapianto endoteliale o cheratoplastica endoteliale è una tecnica chirurgica di trapianto di cornea selettivoIe viene trapiantato solo l'endotelio corneale malato, preservando sano il resto degli strati della cornea, che offre meno traumi e un migliore recupero visivo. 

La la cornea è composta da diversi strati e l'endotelio corneale è quello più profondo. La funzione di endotelio consiste nel regolare il flusso di umore acqueo che entra nella cornea, contribuendo al suo metabolismo e mantenere la trasparenza della cornea.

trapianto endoteliale corneale

Il trapianto endoteliale o cheratoplastica endoteliale è una tecnica chirurgica di trapianto di cornea selettivoIe viene trapiantato solo l'endotelio corneale malato, preservando sano il resto degli strati della cornea, che offre meno traumi e un migliore recupero visivo. 

La la cornea è composta da diversi strati e l'endotelio corneale è quello più profondo. La funzione di endotelio consiste nel regolare il flusso di umore acqueo che entra nella cornea, contribuendo al suo metabolismo e mantenere la trasparenza della cornea.

Che cos'è il trapianto endoteliale corneale?

Trapianto endoteliale, cheratoplastica endoteliale o trapianto di cornea lamellare posteriore È una procedura chirurgica che viene eseguita per sostituire l'endotelio malato con uno sano.. Quando l'endotelio non funziona bene, l'umore acqueo entra e produce un edema della cornea. Si verifica la destrutturazione degli strati di collagene e la cornea diventa opaca, non consente più alla luce di trasmettere all'interno dell'occhio e la vista si perde.

Poiché l'endotelio non ha capacità rigenerativa, una volta che l'endotelio è stato danneggiato, la cornea non riesce a recuperare la sua trasparenza ed è allora che deve essere eseguito un trapianto di cornea. Finora l'intera cornea è stata trapiantata (trapianto penetrante), ma ora possiamo trapiantare selettivamente l'endotelio, rispettando il resto della cornea sana. 

El il trapianto endoteliale ha due varianti tecniche, il DSAEK e il DMEK. In entrambi i casi l'endotelio viene trapiantato ma nel DSAEK, sezionare il endotelio e membrana di Descemet, che funge da base, mentre il DMEKè seziona l'endotelio senza il Descemet. Entrambe le tecniche sono molto simili e con risultati molto simili. 

Forse il Il principale vantaggio di DSAEK è la sua minore complessità e il minor tasso di complicanze, a differenza del DMEK, che è più complesso e a maggior rischio di danneggiare il tessuto endoteliale che viene trapiantato. D'altra parte, DMEK, quando ha successo, la qualità visiva è leggermente migliore nella maggior parte del caos. 

Il criterio di quale tecnica scegliamo dipende in larga misura dei mezzi tecnici Cosa dobbiamo gestire de i tessuti, l'abilità del chirurgo e lo stato Previo della cornea.

Quando è indicato questo trapianto di endotelio?

La La cheratoplastica endoteliale viene eseguita quando un paziente ha problemi con l'endotelio della cornea. L'endotelio è lo strato più profondo della cornea ed è responsabile di mantenerlo nutrito, consentendo all'umore acqueo di passare nella cornea per rimuoverlo in seguito per prevenirne l'accumulo.

I problemi endoteliali attualmente rappresentano il 60% dei casi di trapianto di cornea.

La opacità corneale congenita, distrofia endoteliale di Fuchs e distrofia polimorfica posteriore sono le malattie più frequente con danno endoteliale.

Le complicazioni in chirurgia della cataratta, la glaucoma congenito e infortuni da incidente che colpiscono gli occhi, sono le altre importanti cause di danno endoteliale.

trapianto endoteliale corneale

Com'è l'operazione di trapianto di endotelio?

Quando si parla di trapianto endoteliale corneale o lamellare posteriore, si può presumere che si tratti di un intervento chirurgico complicato e ad alto rischio.

Attualmente, l'oftalmologia è così avanzata che ora è possibile eseguire trapianti selettivi come i trapianti di endotelio, con indici di sicurezza molto alti ed entrare in sala operatoria con calma, finché c'è un chirurgo esperto e centro chirurgico con la tecnologia necessaria.

 incontriamoci di seguito come vengono eseguiti DSAEK e DMEK:

Prima dell'intervento

Prima di iniziare il trapianto endoteliale, è necessario che il paziente si sottoponga a visita oculistica completa in modo che il medico possa esaminare il stato della struttura oculare e determinare se indipendentemente dal fatto che tu sia un candidato o meno cheratoplastica

La cheratoplastica endoteliale, nelle sue due varianti DSAEK e DMEK, ha un rischio chirurgico simile a una cataratta. Sono interventi ambulatoriali eseguita sotto sedazione con un tempo chirurgico da 30 a 45 minuti.

Durante l'intervento

eseguire il DSAEK e il DMEK, si applicherà l'oftalmologo gocce di anestetico locale e uno sedazione del paziente.

Con l'occhio anestetizzato, il chirurgo esegue a microincisione per rimuovere l'endotelio danneggiato e dopo aver sezionato nel cornea del donatore, Descemet-strato endoteliale (DSAEK) o solo endotelio (DMEK), inserirlo nell'occhio, nella camera anteriore e lo dispiega in modo che sia posizionato nella posizione anatomica corrispondente. Non richiede sutura, viene fissato con l'ausilio di una bolla d'aria o di gas espandibile che lo “stira” e ne facilita l'adesione al piano interno della cornea. 

Il processo dura circa 40 minuti, 20 minuti per preparare l'endotelio e altri 20 minuti per impiantarlo.

Dopo l'intervento

Dopo l'intervento chirurgico il paziente si sveglia e dopo una rapida valutazione visiva da parte del chirurgo Puoi andare a casa con una serie di istruzioni del medico e non c'è bisogno di ricovero ospedaliero.

Trapianto endoteliale postoperatorio

El trapianto endoteliale postoperatorio (DMEK e DSAEK) è molto più veloce di altre tecniche di trapianto di cornea, poiché viene trapiantato solo il tessuto interessato e non è necessario eseguire suture, che sono complesse e richiedono più tempo. Pertanto, il processo di recupero è molto più rapido rispetto ad altri tipi di cheratoplastica o altro interventi chirurgici alla cornea.

Dopo l'intervento Vengono anche prescritte gocce antibiotiche e antinfiammatorie analgesici in caso di dolore.

Benefici del trapianto endoteliale

Queste due tecniche di cheratoplastica endoteliale sono attualmente le più rivoluzionario per il trapianto endoteliale, perché permette di “cambiare” selettivamente il tessuto colpito, mantenendo gli altri strati della cornea. 

La recuperación del paziente dopo DSAEK o DMEK es molto più veloce che in un trapianto penetrante, per la sua natura selettiva e la non necessità di suture per fissarlo. Poiché DSAEK e DMEK agiscono solo su strati danneggiati, offrono migliori risultati visivi e recupero visivo molto più veloce.

Riassunto
trapianto endoteliale corneale
Nome articolo
trapianto endoteliale corneale
Descrizione
Il trapianto endoteliale corneale è un tipo di trapianto corneale selettivo in cui trapiantiamo solo gli strati della cornea danneggiati.
Autore
Nome dell'editor
Área Oftalmológica Avanzada
Il logo dell'Editor