Trapianto di cornea

Il trapianto di cornea è a intervento chirurgico il cui obiettivo è sostituire una cornea opacizzata o malata con un'altra in buone condizioni, per recuperare la vista o prevenire il passaggio nell'occhio di possibili infiammazioni o infezioni della cornea.

Per effettuare il trapianto di cornea abbiamo diverse tecniche, a seconda dell'origine del problema della cornea o del suo stato anatomico. Quando la cornea ha tutti i suoi strati alterati o prima di una perforazione, è necessario trapiantare tutti gli strati, è quello che conosciamo come Trapianto o cheratoplastica penetrante. Quando il danno interessa solo una parte degli strati della cornea, a Trapianto o cheratoplastica selettiva, solo dagli strati danneggiati.

Attualmente, nella maggior parte dei casi, eseguiamo un trapianto selettivo poiché lo è meno traumaticoha meno complicazioni, la la vitalità dell'innesto è prolungata e il recupero visivo è più veloce.

Trapianto di cornea

Il trapianto di cornea è a intervento chirurgico il cui obiettivo è sostituire una cornea opacizzata o malata con un'altra in buone condizioni, per recuperare la vista o prevenire il passaggio nell'occhio di possibili infiammazioni o infezioni della cornea.

Per effettuare il trapianto di cornea abbiamo diverse tecniche, a seconda dell'origine del problema della cornea o del suo stato anatomico. Quando la cornea ha tutti i suoi strati alterati o prima di una perforazione, è necessario trapiantare tutti gli strati, è quello che conosciamo come Trapianto o cheratoplastica penetrante. Quando il danno interessa solo una parte degli strati della cornea, a Trapianto o cheratoplastica selettiva, solo dagli strati danneggiati.

Attualmente, nella maggior parte dei casi, eseguiamo un trapianto selettivo poiché lo è meno traumaticoha meno complicazioni, la la vitalità dell'innesto è prolungata e della il recupero visivo è più veloce.

Cos'è il trapianto di cornea?

trapianto di cornea È un intervento chirurgico che viene eseguito quando la cornea perde la sua trasparenza. e non permette alla luce di passare attraverso la retina. La conseguenza è il perdita della vista

Le  cause più frequenti di perdita di trasparenza della cornea sono: 

  • infezioni corneali (cheratite erpetica, ulcere batterica o fungina).
  • degenerazioni corneali, cheratocono o degenerazione endoteliale dopo chirurgia della cataratta.
  • distrofie corneali, la maggior parte delle trasmissioni ereditarie, come le distrofie endoteliali o granulari o reticolari di Fuchs.
  • traumatismo facciale con coinvolgimento corneale o causticazioni chimiche da acidi o candeggina. 

In questi casi sappiamo che il i tessuti corneali perdono la sua struttura laminare e con essa la trasparenza irreversibilmente. Il L'unico trattamento possibile sarà quello di sostituire quella cornea malata con un trapianto di cornea, chiamato anche cheratoplastica.

El trapianto di cornea (cheratoplastica), è il trapianto di tessuto di maggior successo. Il tasso medio di successo dipende dalla causa che ha causato la perdita di trasparenza della cornea. Per esempio, trapianti di cornea per degenerazione secondaria a intervento di catarattay quelli dovuti cheratocono, sono quelli che hanno tasso di successo più alto. Tuttavia, i trapianti secondari a causticazioni chimiche o processi immunologici, hanno risultati peggiori.

Quando dovrebbe essere fatto un trapianto di cornea?

L'indicazione per eseguire un trapianto di cornea è dovuta a 2 motivi principali

  • La perdita irreversibile della vista by malattie della cornea che causano la loro opacizzazione.
  • El rischio di non preservare la struttura anatomica dell'occhio, cioè situazioni di perforazione corneale o infezioni della cornea che possono diffondersi all'interno dell'occhio.

Tra i principali cause del trapianto di cornea abbiamo trovato il infezioni batteriche, lievito o virale sono cause frequenti di ulcerazioni y gravi anomalie corneali. Alterazioni della curvatura corneale (cheratocono), degenerazioni che possono comparire dopo un intervento di cataratta (edema corneale o gonfiore) e alcuni processi degenerativi, può influenzare la trasparenza corneale.

trapianto di cornea

Un po 'di malattie della cornea che sono ereditari e possono causare visione offuscata e perdita della vista e quindi causare la necessità di un trapianto di cornea.

Tipi di trapianto di cornea

Tra i diversi tipi di trapianto di cornea ne abbiamo trovati due:

Trapianto di cornea penetrante

la cornea si trova nella zona più anteriore dell'occhio ed è caratterizzato dall'essere trasparente, per far passare la luce verso la retina, dove inizierà il processo visivo.

Quando un lesione corneale che rompe tutti gli strati che la compongonola trasparenza andrà irrimediabilmente persa. È in questi casi quando è necessario indicare un trapianto dell'intero spessore della cornea, “trapianto penetrante", generalmente con diametro compreso tra 8 e 8.5 mm. Inferiore al diametro della cornea ricevente (quella del paziente), di circa 12 mm di diametro. Infatti, la cornea del donatore è giuntata con l'anello corneale del paziente che abbiamo lasciato per poterlo suturare.

La vantaggio di questo intervento è che di solito è il unica opzione nei casi gravi di patologia corneale. Il principale svantaggio è che il il recupero è più lento e più complesso c'è di più rischio di rigetto immunologico.

Trapianto di cornea lamellare

Consiste di a trapianto corneale selettivo dove trapiantiamo solo lo strato della cornea che è danneggiato. Ci sono 2 tipi di trapianto lamellare: davanti e dietro.

lamellare anteriore

Il trapianto di cornea lamellare anteriore è la tecnica chirurgica che utilizziamo trapiantare gli strati precedenti della cornea e a seconda della profondità alla quale si trovano le lesioni nella cornea, la dividiamo in 2 tecniche di base:

  • Lemellare anteriore superficiale (SALK)
  • Lamellare anteriore profondo (DALK)

Lamellare posteriore o endoteliale

Nel trapianto lamellare posteriore o trapianto endoteliale, sostituiamo gli strati più profondi o posteriori della cornea, l'endotelio e/o di Descemet

Le tecniche chirurgiche per il trapianto di cornea lamellare o endoteliale posteriore sono:

  • DMEK: Quando si trapianta selettivamente il endotelio corneale.
  • DSAEK: Quando si trapianta il endotelio e di Descemet.

Com'è l'operazione di trapianto di cornea?

Il tessuto del trapianto di cornea proviene da una banca degli occhi. Il il processo inizia con la richiesta di una cornea da trapiantare. La banca degli occhi viene avvisata e se c'è una donazione per la morte di un donatore, si può organizzare l'intervento chirurgico. L'operazione consiste nell'impiantare la parte centrale e trasparente della cornea donatore, di solito da 8 a 8.5 mm di diametro, nell'occhio del paziente.

Attualmente puoi selezionare la parte della cornea donatore cosa vogliamo trapiantare, Non è sempre tutta la cornea (trapianto penetrante), a volte è necessaria solo una tale parte, se abbiamo un paziente che ha subito un'infezione corneale virale che ha lasciato una cicatrice negli strati più anteriori della cornea, sarà sufficiente sostituirla, con trapianto, Quelli strati danneggiati, rispettando il resto della cornea, è ciò che chiamiamo trapianto lamellare. Allo stesso modo, le malattie della cornea che interessano solo l'endotelio corneale, lo strato più interno della cornea, può essere curato eseguendo un trapianto selettivo di questo strato, è il trapianto endoteliale.

In tutti i tipi di trapianto che abbiamo descritto sopra, il tessuto corneale da trapiantare deve essere preparato così come la cornea ricevente, quella del paziente. Nel trapianto penetrante è necessario intagliare il diametro dell'innesto (8 / 8.5 mm), con un trephine che lo taglia con precisione. Allo stesso modo, devi ritagliare la "finestra" della cornea del paziente, con una trefina e conservando un anello di cornea in cui viene suturato l'innesto. L'intaglio ha un diametro simile a quello dell'innesto o leggermente più grande, 0.5 mm. La cornea del donatore viene suturata con l'anello corneale del paziente, con un filo di nylon molto sottile, utilizzando punti sciolti, sutura continua o una combinazione di entrambi.

Quando si tratta di a trapianto selettivo, gli strati di cornea del donatore devono essere sezionati per sostituire la cornea danneggiata del paziente. Sono manovre molto delicate che vengono eseguite con i microcheratomi. Questa dissezione è complessa e richiede chirurghi di grande esperienza poiché il tessuto da trapiantare può essere facilmente danneggiato, causando il fallimento dell'intervento chirurgico.

Nel precedenti cheratoplastica, è necessario suturare l'innesto sulla cornea ricevente, mentre nelle lamelle posteriori si introduce l'innesto nell'occhio e si fissa nella posizione corretta senza bisogno di sutura. È un processo molto delicato e richiede l'abilità del chirurgo. Il grande vantaggio è che il il recupero è molto più veloce della cheratoplastica penetrante.

El trapianto selettivo presenta molti Vantaggi  come preserva parte della cornea del paziente, che permette migliorare i risultati e recupero più veloce. L'unico problema è quello richiede un chirurgo altamente qualificato e una tecnologia più sofisticata e questo rende il processo più costoso e non tutti gli oftalmologi ce l'hanno.

Questa chirurgia di solito viene eseguita nella forma ambulatoriale, Con anestesia locale y sedazionein modo che il paziente possa tornare a casa lo stesso giorno dell'intervento.

Trapianto di cornea postoperatorio

La recupero della vista dopo il trapianto di cornea potrebbe volerci un po'. Di solito si riprende da Dal 20% al 30%, nei primi giorni e il resto dipende molto dalla malattia che causa l'opacizzazione corneale o dalla tecnica eseguita, che può richiedere fino a un anno dopo l'intervento chirurgico. In generale, devi avere fare attenzione con l'esercizio fisico e le attività che richiedono uno sforzo visivo. Di solito non ci copriamo gli occhi e sebbene la ripresa sia progressiva, già dopo la prima settimana si possono svolgere attività consentire al paziente di essere autosufficiente.

Come nel resto dei trapianti, il tessuto donatore può essere rigettato, soprattutto quando si trapianta l'endotelio, sia nella cheratoplastica penetrante che nella cheratoplastica lamellare posteriore (DMEK e DASEK). Il grandi segnali di rifiuto Sono una arrossamento degli occhi, dolore peggioramento della vista. Se questo accade, deve essere vai subito dall'oculista, anche se sono trascorsi diversi anni dall'intervento. 

trapianto di cornea postoperatorio

trapianto di cornea in Área Oftalmológica Avanzada

Fino a poco tempo, nella maggior parte dei casi il trapianto di cornea penetrante, di tutti i suoi strati, molto aggressivo, con un maggior rischio di guasto e con tempi di recupero lunghi. Per questo motivo, attualmente sviluppato tecniche di trapianto lamellare, solo dai livelli alterati, che riduce il rischio e i tempi di recupero

En il nostro centro siamo stati pionieri nelle moderne tecniche lamellari, partecipando alla progettazione di sofisticati strumenti per la sua realizzazione, come il Microcheratomo di Moria™ per trapianto lamellare anteriore e trapianto endoteliale o DSAEK-DMEK

In molte occasioni troviamo lo stato della cornea e della superficie oculare, molto deteriorato ed è necessario effettuare a precedente intervento di ricostruzione. I trattamenti devono essere effettuati per rigenerare la superficie oculare e preparare il terreno garantire che il trapianto di cornea sia efficace e sicuro. Queste manovre di rigenerazione consistono nel impianto di membrana amniotica, trapianto di arti o impianti di colture cellulari e cellule staminali. Sono tecniche molto sofisticate che richiedere de chirurghi di grande esperienza, come Il dottor Verges, uno dei primi oftalmologi in Europa ad eseguire questo tipo di trattamento e significa che sono disponibili solo nei grandi ospedali o centri altamente specializzati, come nel nostro caso che, in Ospedale Universitario di Dexeus, abbiamo tutta questa tecnologia e personale specializzato per eseguire queste tecniche. Sono tanti i pazienti, nazionali e internazionali, che vengono al nostro centro e che hanno beneficiato di questi progressi che hanno potuto recuperare la vista.

Domande frequenti

Cos'è la cornea?

La cornea è un tessuto che è nella zona più anteriore dell'occhio ed è caratterizzato dall'essere trasparente, per permettere alla luce di passare verso la retina, dove inizierà il processo visivo.

Le  malattie della cornea che direttamente o indirettamente pregiudicarne la trasparenza, causerà a interferenza al passaggio della luce verso l'interno dell'occhio, essendo il risultato quello finale perdita della vista.

Cosa può ferire la cornea?

Coltellipenne e altri oggetti appuntiti pueden causare gravi lesioni alla corneafuochi d'artificioesplosioni di batterie y prodotti chimici tossico, soprattutto alcalino come legia, possono anche causare gravi cicatrici della cornea.

Infatti, il coinvolgimento corneale è la prima causa di emergenza oftalmologica. Quando l'infortunio è dovuto ad a prodotto chimico, è necessario lavare gli occhi con acqua o siero fisiologico abbondantemente. Molti le lesioni corneali possono essere prevenute indossando occhiali protettivi e prendere precauzioni quando si maneggiano sostanze pericolose.

Malattie che danneggiano e opacizzano la cornea

Diverse malattie possono causare danni che provocano la perdita di trasparenza della cornea, in modo irreversibile e che rendono necessario eseguire un trapianto di cornea per recuperare la vista.

Le malattie più frequenti sono infezioni corneali da virus erpeticoulcere batterica o fungina malattie immunitarie della pelle come pemfigoide, o in caso di ulcere dovute a reumatismi o altro malattie del collagene, come Lupus o nel occhio secco di Sjögren.

Perché la cornea viene rifiutata?

Il rifiuto è dovuto a I meccanismi di riconoscimento immunologico rilevano che l'innesto corneale trapiantato non appartiene ai tessuti dell'ospite, della persona a cui è stato eseguito il trapianto. Non lo riconoscono come proprio e avviano una reazione di difesa volta ad eliminare quel tessuto, come se fosse un microrganismo invasore.

Sappiamo che nella cornea, Lo strato con il maggior carico immunologico è l'endotelio.. Ecco perché cerchiamo di preservare l'endotelio del paziente evitare il rifiuto. Nelle precedenti cheratoplastica lamellare, cerchiamo sempre di mantenere l'endotelio del paziente e le tecniche attuali consentono di sezionare tutti gli strati, fino all'endotelio di appena 20 micron, e sostituire tutto il resto. Con questo intervento siamo riusciti a ridurre il rigetto del trapianto e che il gli innesti superano fino a 10-15 anni di sopravvivenza, rispetto a 5-10 prima.

Riassunto
Malattie corneali e trapianti
Nome articolo
Malattie corneali e trapianti
Descrizione
Scopri qui tutto ciò che devi sapere sul trapianto di cornea. Se devi sottoporti a questo intervento ti informeremo.
Autore
Nome dell'editor
Área Oftalmológica Avanzada
Il logo dell'Editor