Una dieta equilibrata di Omega 3 e Omega 6, Zinco, Selenio, Magnesio e Vitamine può prevenire patologie come Occhio secco, Cataratas, la Glaucoma o alla degenerazione maculare.

alimentazione e salute degli occhi

Alimentazione e salute degli occhi

Vi sono prove crescenti sul ruolo della nutrizione nell'origine di varie malattie degli occhi. Continuano ad apparire articoli scientifici che segnalano il deficit di alcuni componenti nutrizionali come gli acidi grassi omega 3, la vitamina D o lo zinco e il selenio. Allo stesso modo, gli eccessi di acidi grassi omega 6 dai grassi saturi sarebbero nella genesi e nell'evoluzione di malattie dell'occhio come degenerazione maculare Associato all'età, Glaucoma o Cataratas.

Studi sulla popolazione mostrano che le abitudini alimentari del mondo occidentale, Spagna compresa, sono andate alla deriva verso un'alimentazione scorretta che si aggiunge alla mancanza di esercizio fisico e ad un eccesso di Stress.

Cattive abitudini e salute degli occhi

La principale conseguenza è l'aumento dei fattori tossici, come i radicali liberi, che danneggiano tutti i tessuti dell'organismo, soprattutto i più fragili, come le articolazioni, l'interno dei vasi sanguigni o il cervello. Questo spiega perché nei paesi occidentali l'incidenza di malattie come reumatismi e artrosi, malattie cardiovascolari, ipertensione, diabete o neurodegenerative come l'Alzheimer.

Si è dimostrato così buono le abitudini alimentari ci fanno godere di una migliore salute visiva.

I nutrienti e gli occhi

Lo squilibrio tra omega 3 e omega 6 dovuto ad un'alimentazione scorretta innesca l'attivazione di un processo infiammatorio che ha una particolare conseguenza sul retina, un organo bersaglio, molto sensibile all'aumento delle citochine infiammatorie.

Questo squilibrio nei grassi che mangiamo è direttamente correlato alla comparsa della temuta Degenerazione Maculare, la principale causa di cecità nella popolazione occidentale di età superiore ai 60 anni.

Vitamina D

Sappiamo inoltre che lo squilibrio dei grassi omega 3 e omega 6 può essere accompagnato da disturbi nel riassorbimento della vitamina D, generalmente dovuti ad alterazioni della flora intestinale o irritazioni della mucosa intestinale dovute a intolleranze ai latticini o al glutine. La carenza di vitamina D è spesso associata alla mancanza di fissazione di calcio nelle ossa nelle donne dopo la menopausa, ma sappiamo anche che ha altre conseguenze sugli occhi. La carenza di vitamina D attiva la catena dell'infiammazione e la proliferazione dei vasi sanguigni anormali, provocando una più rapida evoluzione del malattie della retina o glaucoma.

Vitamina A ed E

La carenza di vitamina A ed E dovuta a carenze nella dieta o, più frequentemente, ad alterazioni dell'assorbimento intestinale, contribuisce ad aumentare la presenza di patologie retiniche, in particolare la Degenerazione Maculare.

Si registrano sempre più deficit di Zinco e Selenio ed è correlato alla presenza di alterazioni nella funzionalità delle ghiandole tiroidee e in patologie oculari, come la presenza di ojo seco o le cascate.

Vitamina B e C

Il deficit di vitamina B e C e di Magnesio, produce la riduzione dei livelli di Glutatione, il più potente antiossidante di cui dispone l'organismo per controllare l'effetto dannoso dell'ossidazione dei tessuti. Sappiamo che la diminuzione del glutatione è dovuta a squilibri nella dieta e gruppi di popolazione con bassi valori di Glutatione hanno una maggiore incidenza di patologia retinica e soprattutto Glaucoma e Cataratta.

In una popolazione come la nostra, l'apporto di vitamine e oligoelementi è solitamente sufficiente affinché non ci siano malattie caratterizzate dalla mancanza di questi elementi e quello che stiamo vedendo è che queste carenze sono dovute a problemi di assorbimento intestinale e nella maggior parte dei casi è conseguenza di irritazioni della mucosa intestinale e alterazione della flora batterica, generalmente dovute ad intolleranze ad alcuni alimenti. Forse la più nota è l'intolleranza ai latticini e al glutine, ma ci sono molti altri elementi che devono essere indagati individualmente.

Cataratta e nutrizione

Una delle patologie più frequenti che colpisce gli occhi è la cataratta. Sappiamo che è legato all'età, si tratta dell'invecchiamento del cristallino, perde la sua trasparenza, diventa torbido e vediamo sfocato, fino a quando non dobbiamo operare e sostituirlo con una lente artificiale. Gli studi sulla perdita di trasparenza del cristallino sono direttamente correlati all'ossidazione dei suoi tessuti, dovuta all'azione diretta dei raggi ultravioletti del sole e ai bassi livelli di glutatione. Ci sono studi che dimostrano che puoi ritardare la comparsa della cataratta e addirittura fermare la sua evoluzione se riusciamo a fermare l'ossidazione del cristallino aumentando i livelli di vitamina C e glutatione, oltre a proteggere gli occhi con occhiali con filtri ultravioletti.

Con questo articolo vogliamo sensibilizzare la popolazione che è possibile prevenire e controllare alcune malattie dell'occhio come secchezza oculare, cataratta o glaucoma e degenerazione maculare, unendo i trattamenti "classici" agli aspetti nutrizionali e per questo è necessario unire le oculista con il nutrizionista esperto in patologia oculare.

En Area Oftalmológica Avanzada Conosciamo l'importanza di questa combinazione e abbiamo incorporato esperti in nutrizione che ci permettono di aiutare sempre più pazienti.

Riassunto
Alimentazione e salute degli occhi
Nome articolo
Alimentazione e salute degli occhi
Descrizione
Una dieta equilibrata in Omega 3 e Omega 6, Zinco, Selenio, Magnesio e vitamine può prevenire patologie come l'occhio secco
Autore
Nome dell'editor
Área Oftalmológica Avanzada
Il logo dell'Editor